Giugno 18

Come affilare i coltelli con la pietra

0  comments

Come affilare i coltelli con la pietra

Quante volte ti sei ritrovato davanti un coltello che non era affilato come dovrebbe ti sei chiesto come affilare i coltelli con la pietra.

Qui troverai tutte le informazioni a riguardo su come affilare i tuoi coltelli alla perfezione.


A chi affidarsi


Affilare i coltelli è una procedura che richiede un minimo di esperienza altrimenti si rischia di andare a rovinare una lama che di per sé è già compromessa.

Se stai pensando di affilare il tuo coltello da solo leggi bene questo articolo se invece vuoi affidarti a qualcuno, devi valutare diversi aspetti.

Il primo fattore da considerare è a chi rivolgersi se i coltelli che ci servono non sono abbastanza affilati.

Esistono persone che affilano i coltelli e professionisti artigiani.

I primi gli escluderei a prescindere perchè molto probabilmente vendono questo servizio ad un prezzo minore, a volte 1 euro per affilatura a coltello, perchè utilizzano macchinari non adatti ad affilare i coltelli soprattutto quelli da cucina e poi non conoscono le procedure che si devono eseguire per una corretta affilatura.

I secondi di certo non affilano i coltelli per 1 euro, i prezzi partono da 10 euro fino a 50 euro, considerando la mia conoscenza nel settore in italia e all’estero, un prezzo medio è di circa 20 euro a coltello.

Fatto sta che i professionisti nell’affilatura sanno il fatto loro, utilizzano macchinari progettati per perfezionare i coltelli, decine di pietre diverse per ottenere un perfetto un filo e sono in grado di dirti come conservare i coltelli perfettamente anche se non li stai utilizzando.

He già i coltelli si rovinano e perdono il filo se non sono conservati correttamente.

I coltelli devono essere posti in luoghi asciutti e lontano dall’umidità, inoltre devono essere dotati di un proteggi lama e devi anche oliarli con appositi oli protettivi per proteggere al meglio la lama.

Dunque è normale che per affilare un coltello un professionista può arrivare a chiederti anche 50 euro, considerando che un coltello buono parte dai 70 euro fino a diverse centinaia di euro.

Tu affideresti un coltello di 300 euro in mano a un non professionista del settore per risparmiare sull'affilatura?

Bhè io penso di no, e ti dico di più, qualche anno fa buttai 3 coltelli nella spazzatura perchè un arrotino che forniva il servizio di affilatura  3 euro al coltello me li distrusse tutti e 3, me li rese praticamente inutilizzabili dato che la lama era curvata e spezzata in alcuni punti.

Fortunatamente non erano coltelli di grande valore ma erano buoni per un normale uso domestico.

Se quindi non vuoi affidarti ad un professionista procurati una buona pietra di qualità ed impara ad affilare i coltelli correttamente così che potrai tenere i tuoi strumenti da taglio sempre pronti all’uso.


Perché è importante avere i coltelli affilati


I coltelli dovrebbero essere affilati costantemente almeno una volta a settimana ovviamente anche a seconda dell’utilizzo che se ne fa.

L’affilatura va fatta soprattutto evitare di utilizzare troppa forza e quindi non solo andremo a danneggiare ulteriormente la lama, ma questa pigrizia ci costerà anche tempo e fatica.

Inoltre sforzare troppo il polso potrebbe portare complicazioni con gli anni se si continua a premere mentre si taglia e quindi ad affaticarsi inutilmente.

E’ vero che se hai bisogno di tagliare un qualcosa di piccolo non è necessario avere un coltello che tagli bene, anche se comunque non la ritengo una scusa avere un coltello senza filo, ma pensa invece se devi tagliare 10 chili di patate.

Ci ho provato tante volte a cercare di tagliare qualcosa con un coltello non affilato, il risultato? Ho sempre buttato ore preziose!

Sì hai capito bene, ore!

Forzare la mano per cercare di ottenere lo stesso risultato è una cosa da folli, Eppure lo facciamo tutti perché non troviamo il tempo, oppure non vogliamo trovare il tempo per prendere la pietra ed affilare i coltelli.

Non c’è niente di più noioso di un coltello che non taglia, non è così?


Gli strumenti utilizzati per l’affilatura


Esistono diversi strumenti per affilare un coltello.

Potresti utilizzare un acciarino ovvero un affilatore in acciaio fra una molatura e l'altra per evitare che la lama si rovini. 

Però calcola che questo strumento non è pensato per riportare in vita un coltello ormai senza filo, ma per mantenerne più a lungo l'efficienza.

C’è perfino chi utilizza la ceramica, che è un materiale abbastanza abrasivo per questo lavoro, tanto da essere impiegata per la produzione di alcuni affilatori.

Fatto stà che per affilare un coltello è indispensabile l’apposita pietra per l'affilatura dei coltelli, detta anche cote, che è adatta per ottenere un ottimo risultato. 

Di solito è perfetta quella a grana fine per perfezionare il filo dei coltelli, mentre quella a grana grossa serve per ristabilire il filo in coltelli più danneggiati.


A questo punto vediamo come affilare i coltelli


Il coltello può essere affilato in sezioni dall’alto verso il basso.

Prendi il coltello per il manico con una mano e con l’altra mano tieni premuto sul lato del coltello per evitare che ti scivoli via durante la fase di affilatura.

Ti consiglio di fare almeno 10 volte per sezione dall’alto verso il basso, inizia con la parte della lama più vicina al manico, dopo 10 passate continua con la parte centrale del coltello ed infine completa l’affilatura sulla parte finale del coltello ma attenzione alla punta.

Questa delle 10 passate è la tecnica di affilatura più utilizzata e più semplice anche io mi affido a questa ma ne esistono anche altre.

Potresti affilare il coltello per intero sulla pietra come se fosse un’unica sezione.

Puoi farlo se stai affilando un coltello di media grandezza e non flessibile, altrimenti ti risulterà difficile considerando che utilizzerai una pietra lunga circa 15 centimetri e larga 5.

Oppure potresti affilare il tuo coltello facendo degli archetti, è una tecnica che richiede esperienza e precisione altrimenti si rischia seriamente di rovinare il coltello.

Io personalmente lascerei questa ultima tecnica ad un artigiano professionista invece ti consiglio di effettuare la classica tecnica delle 10 passate per sezione.

Ti consiglio comunque di utilizzare dei guanti antitaglio, sia se sei alle prime armi, sia se hai già una certa esperienza nel settore.

I guanti antitaglio garantiscono una maggiore sicurezza quando si taglia inoltre ti proteggono dalle eventuali microschegge che la lama del coltello rilascia durante l’affilatura.

Comprando alcune pietre potresti trovare dei distanziali, in ogni caso l’angolatura che il coltello deve avere durante la fase di affilatura deve essere tra i 15 e i 20 gradi.

Se non possiedi dei distanziali usa una monetina per capire l’angolatura che il coltello deve avere.

Basta mettere la monetina sotto la parte superiore del coltello e quindi appoggiare il coltello sulla pietra, in questo modo capirai l’angolatura che il coltello deve avere.

Bene a questo punto avrai capito come affilare i il tuo coltello correttamente ma aspetta a voglio darti qualche altro consiglio.

Affila i coltelli che usi più spesso almeno una volta a settimana per una ventina di minuti, così che saranno sempre pronti all’utilizzo.

Acquista una pietra con grana fine da un lato e grossa dall’altro lato, ne esistono tante in commercio di ottima qualità. 

Quando hai finito di affilare il coltello lavalo con un sapone idratante e mai ad un temperatura superiore ai 55 gradi , l’alta temperatura potrebbe rovinare la lama.

Se vuoi saperne di più sui coltelli, su come imparare a cucinare in modo semplice e veloce dalla cucina di casa tua dai un'occhiata cliccando sul link in basso, ed avrai accesso ad un corso di cucina gratuito.

CLICCA QUI PER ACCEDERE AL CORSO DI CUCINA GRATUITO

Loved this? Spread the word


About the Author

Davide è una persona solare, amichevole e sicura di se, quando dice che può farti raggiungere ottimi risultati in cucina lo farà.
E' una persona che ama viaggiare e confrontarsi con le altre culture.
A 19 anni Davide ha lasciato l'Italia per conoscere nuovi orizzonti e si è trasferito a Londra dove ha vissuto per 4 anni.
La sua voglia di viaggiare lo ha spinto a trasferirsi in Spagna dove spera di ampliare la sua conoscenza della cucina integrando quella spagnola.

Sapevi come Davide mette il parmigiano sulla pasta?

'' Sempre a sentimento ''

Davide Iafano

Related posts

Come scegliere i migliori coltelli da cucina per iniziare

​Read More
Leave a Repl​​​​​y
{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}